Arrivo Madrelingua FranceseE’ arrivata all’Istituto Tecnico Commerciale “Antonio Calabretta” di Soverato l’assistente di madrelingua francese, che si fermerà con gli studenti sino al prossimo aprile. Ci possiamo ritenere fortunati, in quanto gli assistenti di lingua francese previsti nella regione Calabria sono stati in tutto 4. La giovanissima assistente si chiama Mouna Benali e proviene da Lione. Si è laureata in lingua italiana all’Università “Sophia Antipolis” di Nizza. Ha ottenuto questa borsa di studio superando una selezione in Francia e attraverso questa esperienza potrà arricchire il suo bagaglio di conoscenze con l’obiettivo di diventare insegnante di italiano nel suo Paese. “Nella nostra scuola- ci ha così spiegato la professoressa Miriam Cilurzo- lavorerà in compresenza con quattro docenti di lingua francese (in tutte le classi dell’indirizzo Turismo e due di Amministrazione Finanza e Marketing) coadiuvandoli nelle diverse attività didattiche, stimolando gli studenti alla comunicazione nella lingua francese. La sua presenza potrà contribuire, nell’ottica di un reale scambio culturale tra Paesi diversi della Comunità Europea, a rafforzare l’atteggiamento positivo nei confronti della diversità e del pluralismo culturale ed a recuperare i tratti comuni della cultura occidentale, rafforzando così una “coscienza europea”. Gli alunni hanno voluto accoglierla in modo festoso cantando gli inni nazionali dei due Stati accompagnati al flauto e realizzando cartelloni in cui hanno voluto evidenziare i punti di incontro tra le due culture. Parlare una o più lingue straniere è diventata una delle competenze fondamentali nel mondo del lavoro. L’inglese, sebbene sia divenuta oramai una sorta di lingua franca parlata in tutto il mondo, spesso non basta per comunicare in tutti i contesti lavorativi (soprattutto in settori come il turismo o il commercio internazionale). Ma inglese a parte, quali sono le lingue straniere più utili per trovare lavoro per noi italiani? Proprio la lingua francese è al primo posto, in quanto ha 75 mila interlocutori al mondo e si parla in 51 Paesi al mondo. Un altro dato da non trascurare è che migliaia di aziende italiane lavorano con la Francia. Di conseguenza l’assistente Mouna Benali darà un valore aggiunto alla formazione degli studenti.

Maria Anita Chiefari